Dazi: Cina, disposti a negoziati «calmi»

ATS

26.8.2019 - 09:55

Il vicepremier cinese Liu He (al centro) con il segretario al Tesoro e il rappresentate del commercio statunitensi Steven Mnuchin (a sinistra) e Robert Lighthizer in un'immagine del 31 luglio.
Source: KEYSTONE/AP Pool/NG HAN GUAN

La Cina è disposta a risolvere le vertenze commerciali con gli Stati Uniti attraverso negoziati «calmi» e si oppone «con forza all'escalation» dello scontro.

È il giudizio del vicepremier Liu He, capo della delegazione di Pechino impegnata sul corposo dossier commerciale. Intervenendo a una conferenza sull'hi-tech a Chongqing (sudovest della Cina), Liu ha ribadito che nessuno avrà benefici dallo scontro in corso, a pochi giorni dai nuovi dazi incrociati tra Cina e Usa annunciati venerdì.

«La Cina vuole fare un accordo, è una grande cosa!«. Così il presidente degli Usa Donald Trump ha commentato le dichiarazioni di Liu He. «Ho grande rispetto per il presidente Xi (Jinping)«, ha aggiunto Trump, che si trova a Biarritz (F) per il vertice dei G7.

Tornare alla home page

ATS