Francia: lo stop dei trasporti continua

ATS

6.12.2019 - 10:27

La Gare de Lyon a Parigi desolatamente deserta.
Source: KEYSTONE/AP/RAFAEL YAGHOBZADEH

Dopo la giornata di sciopero generale di ieri, giovedì, con forte partecipazione anche alle manifestazioni, la protesta continua oggi in Francia nei trasporti, soprattutto a Parigi. Migliora la situazione nella scuola, dove soltanto il 10% aderisce all'astensione dal lavoro.

Tutti i partner sociali saranno ricevuti lunedì dalla ministra per la Solidarietà, Agnès Buzyn, e dall'alto commissario per le Pensioni Jean-Paul Delevoye. La Buzyn ha fatto sapere che la «rabbia dei francesi» è stata «recepita».

La situazione questa mattina è soltanto lievemente meno grave nei trasporti della regione parigina, dove lo sciopero dell'azienda RATP (metro e bus) è stato prorogato fino a lunedì.

Qualche linea e qualche volo in più

A differenza di ieri, diverse linee hanno però annunciato una corsa su 3 o una corsa su 4 nelle ore di punta. Quanto ai treni, l'alta velocità circola al 10% (come ieri), mentre i treni regionali sono passati dal 90% di scioperanti al 70%.

Air France ha annunciato la cancellazione del 30% dei voli interni e del 10% del medio raggio. Aerei a terra anche per Easyjet, Transavia e Ryanair.

A Parigi, secondo il Comune, sono chiuse 178 scuole ma il ministro dell'Educazione, Jean-Michel Blanquer, parla di una «stima del 10% di insegnanti che aderiscono allo sciopero». In provincia, situazione più tranquilla: a Lione la rete tram-metro-bus funziona normalmente, ripresa anche a Marsiglia.

Le immagini del giorno

Tornare alla home page