Francia: sconcerto dopo la scoperta di test «selvaggi» su malati di Alzheimer

ATS

20.9.2019 - 11:36

Agnes Buzyn, ministra della salute francese.
Source: KEYSTONE/AP POOL Reuters/PHILIPPE WOJAZER

Sconcerto in Francia per la scoperta di presunte sperimentazioni cliniche «selvagge» a Poitiers. Molecole dagli effetti ignoti sono state testate su almeno 350 malati di Parkinson o Alzheimer, in parte ricoverati nell'abbazia Sainte-Croix.

Intervistata venerdì mattina da France Inter, la ministra della Salute, Agnès Buzyn, ha denunciato un «pesante errore» e si è detta «affranta e inorridita» per quanto accaduto. «Ci saranno delle sanzioni», ha promesso la ministra, mentre l'agenzia francese del farmaco (Afm) ha sporto denuncia.

I test «selvaggi» sono stati condotti nel quadro della struttura Fonds Josefa, di cui uno dei maggiori responsabili è il professore Henri Joyeux, già criticato dalla comunità scientifica, in particolare, per le sue posizioni anti-vaccini.

Intervistato dalla stampa francese, quest'ultimo ha assicurato che quanto accaduto «non ha nulla a che vedere con un test clinico», ma si è rifiutato al momento di dirne di più.

Le immagini del giorno

Tornare alla home page

ATS