Il testamento di Filippo resta segreto a tutela del ruolo della regina

SDA

16.9.2021 - 19:20

La regina elisabetta in lutto
Immagine d'illustrazione.
Archivio KEYSTONE

Resta segreto il testamento del principe Filippo, scomparso il 9 aprile scorso all'età di 99 anni, al fine di tutelare la «dignità» della regina e del suo ruolo costituzionale. 

SDA

16.9.2021 - 19:20

È quanto ha stabilito l'Alta Corte di Londra, confermando un'eccezione rispetto agli altri testamenti e una consuetudine prevista per la morte di un membro anziano della famiglia reale, esistente da oltre un secolo.

Nella sentenza pubblicata oggi, giovedì, Sir Andrew McFarlane, presidente della divisione incaricata del diritto di famiglia all'interno della High Court, ha ordinato che le volontà del defunto consorte di Elisabetta II rimangano sigillate per 90 anni dalla concessione della successione, il processo formale che conferma l'autorità di un esecutore testamentario per amministrare il patrimonio di una persona deceduta, e comunque potranno essere aperte solo in privato anche dopo tale data.

Il giudice ha affermato che era nell'interesse pubblico chiarire che non aveva visto né gli era stato detto nulla del contenuto, a parte la data della sua esecuzione e l'identità dell'esecutore testamentario designato.

SDA