Francia «Giustizia per Nahel», in diverse migliaia al corteo funebre

SDA

1.7.2023 - 17:04

La gente attende accanto all'ingresso del cimitero di Mont Valerien, dove Nahel Merzouk sarà sepolto, a Nanterre, vicino a Parigi, 1 luglio 2023.
La gente attende accanto all'ingresso del cimitero di Mont Valerien, dove Nahel Merzouk sarà sepolto, a Nanterre, vicino a Parigi, 1 luglio 2023.
KEYSTONE

Dopo essere stato esposto nella camera ardente in mattinata, il corpo di Nahel – il ragazzo ucciso da un agente di polizia – in una cassa bianca è stato portato a spalla da 8 persone fino alla moschea di Nanterre, nei pressi di Parigi.

1.7.2023 - 17:04

Un perimetro di sicurezza era stato stabilito intorno alla zona, con una trentina di persone in gilet giallo fluorescente che garantivano il passaggio. Nella folla, cartelli e lo slogan di questi giorni, ribadito alla «marcia bianca» anche dalla madre della vittima: «Giustizia per Nahel».

Dopo la preghiera nella moschea, la bara di Nahel è stata portata fuori e caricata su un carro funebre, che ha avuto difficoltà a procedere tra la folla. Il corteo si è diretto verso il cimitero del Mont-Valérien, fra grida di «Allah Akbar» e – ancora una volta – «Giustizia per Nahel».

Il carro era scortato da ragazzi in motorino e da diverse migliaia di persone che seguiva a piedi. Qualche momento di tensione quando un ragazzo ha tentato di filmare la scena con il cellulare: «Cosa fai? – gli ha gridato uno del corteo, più anziano di lui – faresti il video se fosse tuo fratello?».

SDA