Libia

Haftar sospende le proprie funzioni militari

SDA

22.9.2021 - 18:40

Il generale libico Khalifa Haftar (foto d'archivio)
Il generale libico Khalifa Haftar (foto d'archivio)
Keystone

Il generale Khalifa Haftar ha sospeso le proprie funzioni di militare al fine di poter partecipare a elezioni del 24 dicembre in Libia. Lo annuncia un comunicato.

SDA

22.9.2021 - 18:40

Il requisito della sospensione delle funzioni di militare da parte di ogni candidato tre mesi prima del voto è previsto dall'articolo 12 di una legge varata in maniera controversa dal Parlamento di Tobruk due settimane fa e contestata da più parti perché chiaramente fatta 'su misura' per il generale.

Firmata dal capo del Parlamento Aqila Saleh il 9 settembre senza essere messo adeguatamente ai voti, il testo è stato accolto da un pioggia di critiche da parte di deputati e dell'Alto consiglio di Stato libico (Hsc).

L'articolo che ha innescato le maggiori critiche prevede che un militare possa candidarsi alla presidenza a condizione di rinunciare «alle sue funzioni tre mesi prima delle elezioni», quindi entro dopodomani. E, «se non sarà eletto, potrà tornare al suo posto e ricevere gli arretrati di stipendio», precisa il testo.

Il presidente dell'Hsc, Khaled Al-Meshri, solo due giorni fa aveva affermato che la propria istituzione ha «osservazioni sostanziali» da fare sulla legge elettorale approvata solo da alcuni membri della Camera dei rappresentanti. Con implicito riferimento ad Haftar, Comandante generale dell'Esercito nazionale libico (Lna), Mishri aveva sottolineato che una delle osservazioni riguarda proprio «la candidatura di militari» la quale sarebbe «contro la legge libica».

Al Mishri aveva avvertito che senza il coinvolgimento dell'Alto (o «Supremo") consiglio di Stato, qualsiasi legge elettorale varata dal Parlamento insediato a Tobruk non sarebbe valida «nella regione occidentale» dove si trova Tripoli.

SDA