Hong Kong: il parlamento torna a riunirsi

ATS

19.6.2019 - 11:12

Il parlamento di Hong Kong è tornato a riunirsi oggi dopo la settimana di proteste
Source: KEYSTONE/EPA/ROMAN PILIPEY

Il parlamento di Hong Kong è tornato a riunirsi oggi per la prima volta dalla sospensione di mercoledì scorso, giorno in cui avrebbe dovuto avviare l'esame in della legge sulle estradizioni in Cina: le proteste di massa consigliarono il rinvio della seduta.

In avvio, le opposizioni hanno presentato la mozione rivolta al segretario alla Sicurezza John Lee sulla risposta decisa dalla polizia per disperdere la folla tra lacrimogeni, spray al peperoncino e proiettili di gomma.

Lee, secondo i media locali, ha rifiutato gli addebiti sposando le motivazioni di ieri della governatrice Carrie Lam secondo cui qualsiasi reclamo contro gli agenti avrebbe dovuto seguire i canali esistenti.

I parlamentari d'opposizione, vestiti di nero come i manifestanti, hanno poi posato un crisantemo bianco sui banchi osservando un minuto di silenzio per l'unica vittima delle dimostrazioni, un uomo caduto dal tetto di un centro commerciale. La mozione di sfiducia contro la Lam, invece, si avvia a essere boicottata o respinta vista la maggioranza parlamentare pro-governo.

Tornare alla home page

ATS