Hong Kong: UNHCR, impegnarsi in dialogo

ATS

13.8.2019 - 14:44

L'Alto Commissariato dell'ONU per i diritti umani (UNHCR) ha espresso preoccupazione per la situazione a Hong Kong e ha chiesto un'inchiesta immediata su comportamenti delle forze dell'ordine.
Source: KEYSTONE/MARTIAL TREZZINI

L'Alto Commissariato dell'ONU per i diritti umani (UNHCR) ha espresso preoccupazione per la situazione a Hong Kong e ha chiesto un'inchiesta immediata su comportamenti delle forze dell'ordine nei confronti dei manifestanti.

L'Ufficio per i diritti umani delle Nazioni Unite ha esaminato prove credibili di agenti delle forze dell'ordine che impiegano armi non letali in modi proibiti da norme e standard internazionali in reazione alle proteste. L'Ufficio – ha affermato un portavoce – esorta le autorità di Hong Kong ad indagare immediatamente questi incidenti.

L'ONU cita l'esempio di gas lacrimogeni impiegati in aree affollate, chiuse e contro singoli manifestanti in diverse occasioni, con un notevole rischio di morte o lesioni gravi, precisa una nota.

L'Alta Commissaria per i diritti umani Michelle Bachelet condanna ogni forma di violenza o distruzione di proprietà, invita tutti i partecipanti alle manifestazioni ad esprimersi in modo pacifico e le autorità di Hong Kong ad agire con moderazione.

Bachelet – ha aggiunto il portavoce – chiede alle autorità e al popolo di Hong Kong di impegnarsi in un dialogo aperto e inclusivo.

Tornare alla home page

ATS