Proteste La Corte suprema iraniana annulla la condanna a morte del rapper Salehi

SDA

22.6.2024 - 14:22

Il rapper iraniano Toomaj Salehi era stato imprigionato e condannato a morte con l'accusa di "corruzione sulla terra" (foto d'archivio).
Il rapper iraniano Toomaj Salehi era stato imprigionato e condannato a morte con l'accusa di "corruzione sulla terra" (foto d'archivio).
Keystone

La Corte suprema dell'Iran ha annullato la condanna a morte del rapper iraniano Toomaj Salehi. Lo ha annunciato il suo avvocato.

22.6.2024 - 14:22

Salehi è un sostenitore delle proteste democratiche ed è stato giudicato colpevole di «corruzione» per i testi delle sue canzoni.

L'avvocato Amir Raisian ha aggiunto che, secondo la sezione 39 della Corte Suprema, il caso sarà rinviato ad un altro tribunale per un riesame. «La Corte Suprema ha anche annunciato che la precedente condanna a sei anni e tre mesi di carcere di Salehi non era stata legale, a causa dell'esistenza di altre sentenze», ha aggiunto Raisian sul suo account X.

Salehi era stato imprigionato e condannato a morte con l'accusa di «corruzione sulla terra», per il suo sostegno al movimento 2022 Donna, vita e libertà in Iran e anche per le sue canzoni, che criticavano apertamente il sistema della Repubblica islamica.

SDA