Affari diplomatici La Svizzera assumerà la rappresentanza del Messico in Ecuador

SDA

17.6.2024 - 07:30

La Corte internazionale di giustizia dell'Aia. (immagine d'archivio)
La Corte internazionale di giustizia dell'Aia. (immagine d'archivio)
Keystone

La Svizzera assumerà la rappresentanza diplomatica del Messico in Ecuador dopo la rottura delle relazioni tra Quito e Città del Messico, dopo che il governo ordinò l'irruzione della polizia nell'ambasciata messicana per arrestare l'ex vicepresidente Jorge Glas.

17.6.2024 - 07:30

L'accordo è stato annunciato dalla ministra degli Esteri del Messico, Alicia Barcena, con una pubblicazione su X dove rende noto che la Svizzera «proteggerà, rappresenterà ed eserciterà le funzioni diplomatiche e consolari» del Messico nel Paese andino.

Nell'ambito dell'accordo la Svizzera sarà anche responsabile della protezione dei beni messicani in Ecuador, ha precisato la ministra degli Esteri.

Ad aprile, il Messico ha presentato una causa contro l'Ecuador davanti alla Corte internazionale di giustizia in cui ha chiesto la sospensione del paese andino dalle Nazioni Unite per la «flagrante violazione» del diritto internazionale. Quito a sua volta ha denunciato il Messico accusandolo di interferire nei suoi affari interni.

L'ex vicepresidente ecuadoriano, imputato in una causa per corruzione nel suo Paese, è attualmente detenuto in un carcere di massima sicurezza nella città di Guayaquil. Glas aveva ottenuto asilo dal governo di Andrés Manuel López Obrador mentre era ancora rifugiato nell'ambasciata messicana.

La ministra degli Esteri di Quito, Gabriela Sommerfeld, ha espresso in diverse occasioni la disponibilità del governo di Noboa ad avviare un dialogo con il Messico per ricostruire le relazioni, ma López Obrador ha escluso qualsiasi riavvicinamento. Le autorità messicane hanno chiesto all'Ecuador di presentare pubbliche scuse e di rispettare l'asilo concesso a Glas.

SDA