Israele

Il premier ad interim Lapid ai palestinesi: «Impariamo a vivere insieme»

SDA

2.7.2022 - 20:38

Il premier ad interim israeliano Yair Lapid
Keystone

Israele «tende la mano a tutti i popoli del Medio Oriente, palestinesi inclusi, e dice: è tempo che riconosciate che noi non andremo mai via da qui, impariamo a vivere insieme».

SDA

2.7.2022 - 20:38

Lo ha detto il premier ad interim israeliano Yair Lapid nel suo primo discorso da quando è subentrato in carica al posto di Naftali Bennett. «Crediamo che finché le esigenze di sicurezza di Israele saranno soddisfatte, Israele - ha aggiunto - sarà un Paese che cerca la pace».

Dopo aver definito una «benedizione» gli Accordi di Abramo e quelli dello stesso genere che seguiranno, Lapid ha sottolineato che l'Iran costituisce la minaccia più grande per Israele che farà di tutto per impedire il nucleare di Teheran e che si installi ai suoi confini.

Poi ha ammonito: «A tutti quelli che cercano la nostra morte, da Gaza a Teheran, dalle coste del Libano alla Siria, dico: non metteteci alla prova. Israele sa usare la sua forza contro ogni minaccia, contro ogni nemico».

In apertura di intervento, Lapid ha ringraziato Bennett per la sua «dignità e amicizia» e per aver fatto vedere ai cittadini di Israele una settimana in cui c'è stata «un'ordinata transizione tra gente che mantiene gli impegni e crede l'uno nell'altro».

Lapid resterà in carica fino allo svolgimento delle elezioni il 1 novembre e all'insediamento del nuovo governo uscito dal voto.

SDA