Macron: «Risposta rapida e coordinata contro il terrorismo»

SDA

10.11.2020 - 18:36

Il cancelliere Sebastian Kurz (a sinistra) e il presidente francese Emmanuel Macron all'Eliseo mentre la cancelliera tedesca Angela Merkel era in collegamento da Parigi e la presidente della Commissione europea Ursula von der Leyen e il presidente del Consiglio europeo Charles Michel partecipavano al minivertice da Bruxelles.
sda

Per Emmanuel Macron, al terrorismo che colpisce l'Europa è necessario dare «una risposta rapida e coordinata». Lo ha detto lo stesso capo dello Stato francese in occasione della visita all'Eliseo del cancelliere austriaco Sebastian Kurz e del minivertice europeo.

«Il terrorismo, da Parigi a Bruxelles, passando da Berlino, Vienna, Barcellona, Copenhagen, è una realtà europea alla quale dobbiamo dare una risposta», ha detto il presidente francese al termine del minivertice in videoconferenza con diversi dirigenti dell'Unione europea, da lui promosso, e dedicato agli attentati islamisti in Francia e in Austria.

I paesi europei hanno «bisogno di una risposta coordinata e rapida» per far fronte alla minaccia terroristica, ha sottolineato Macron.

«Scambi d'informazioni e rafforzamento delle politiche penali»

Per il presidente francese, la risposta europea deve vertere in particolare sullo «sviluppo di database comuni, su scambi di informazioni e sul rafforzamento delle politiche penali» e su un'"applicazione completa e rigorosa dell'arsenale di misure» di cui l'Europa si è già dotata.

Il presidente francese ha quindi ribadito il suo auspicio di «riformare lo spazio Schengen»: «Qualsiasi 'buco' nella sicurezza alla frontiera esterna o in uno degli Stati membri – ha detto – è un rischio per la sicurezza degli altri Stati».

Anche secondo Kurz «la magnifica idea dell'Europa senza frontiere sopravviverà» solo con un «rafforzamento delle frontiere esterne». Il cancelliere austriaco ha insistito sulla necessità di migliorare i controlli delle frontiere esterne per «sapere chi entra e chi esce» dal nostro spazio comune.

Von der Leyen: «UE spazio unico di libertà, che va difeso»

Da parte sua la presidente della Commissione europea Ursula von der Leyen ha affermato che «la nostra Unione Europea è uno spazio unico di libertà», che va «difeso».

In diretta da Bruxelles, la von der Leyen ha insistito sulla necessità «di agire insieme per lottare contro il terrorismo». Mentre il presidente del Consiglio europeo Charles Michel ha insistito, tra l'altro, sull'importanza di formare gli imam presenti in Europa.

Oltre a Macron, Kurz, la von der Leyen e Michel ha partecipato al minivertice anche la cancelliera tedesca Angela Merkel.

Tornare alla home page

SDA