Germania-Gb post

Merkel e Johnson suggellano patto Germania-Gb post Brexit

SDA

2.7.2021 - 16:43

Prime discussioni post Brexit fra Boris Johnson e Angela Merkel
Prime discussioni post Brexit fra Boris Johnson e Angela Merkel
Keystone

Germania e Regno Unito formalizzano un accordo sulle future relazioni bilaterali fondata su interessi e «valori comuni»: per mostrarsi uniti sui grandi dossier internazionali e nella speranza di contribuire all'apertura di «un nuovo capitolo» fra Londra e l'Ue.

SDA

2.7.2021 - 16:43

Lo hanno sottolineato la cancelliera Angela Merkel e il primo ministro Boris Johnson a margine di un vertice svoltosi nella residenza governativa di campagna britannica di Chequers in occasione della 22esima visita di Merkel nel Regno da leader del suo Paese: visita di congedo per lei, coronata anche da un'udienza dalla 95enne regina Elisabetta nel castello di Windsor.

«Ora che la Gran Bretagna ha lasciato l'Unione Europea, vi è una buona opportunità di aprire un nuovo capitolo nelle nostre relazioni», ha detto la cancelliera, a suggello della Dichiarazione Congiunta su una stretta cooperazione nella politica estera, di sicurezza e in temi globali chiave come la lotta ai cambiamenti climatici che i due Paesi – principali potenze europee rispettivamente a livello economico e militare – si sono impegnati ad affrontare spalla a spalla. Un impegno che la Brexit può persino facilitare, in termini di «consolidamento delle relazioni bilaterali», nelle parole di Johnson.

Fra gli argomenti trattati, resta il contenzioso fra Londra e Bruxelles dell'attuazione del protocollo sull'Irlanda del Nord, sui cui è stata raggiunta per ora solo una tregua. Attuazione che va garantita, ha ammonito Merkel, mostrandosi tuttavia conciliante sulla possibilità di trovare «soluzioni pragmatiche» ai problemi tecnici sollevati da Londra. Problemi la cui definizione BoJo insiste a considerare del resto inderogabile, nella sua interpretazione revisionista del protocollo, insistendo di ritenere inaccettabile un blocco di prodotti come «i farmaci per la cura del cancro, la carne fresca o le salsicce» in ingresso in Irlanda del Nord (rimasta legata alle regole del mercato unico europeo) dal resto del Regno Unito: sarebbe come vietarle «fra Dortmund e Dusseldorf», ha ribadito al riguardo.

Quanto all'emergenza Covid, oltre alle preoccupazione su Euro2020, i due leader hanno infine evocato la possibilità di un allineamento sulle certificazioni dei vaccini in modo da facilitare i viaggi tra Regno Unito e Paesi Ue.

SDA