Nuovi guai per Kavanaugh, seconda accusa

ATS

24.9.2018 - 07:08

Brett Kavanaugh, il giudice scelto da Donald Trump per la Corte Suprema, deve difendersi da una seconda accusa di molestie.
Source: KEYSTONE/AP/MANUEL BALCE CENETA

Nuova grana per il giudice scelto da Donald Trump per la Corte Suprema: una seconda donna accusa di molestie Brett Kavanaugh. La Casa Bianca lo difende e punta il dito contro i democratici, ritenuti colpevoli di coordinare una campagna di calunnie contro il giudice.

Kavanaugh respinge le accuse: "I fatti - dice in una nota - non sono mai accaduti. Non vedo l'ora di testimoniare in Senato per difendere il mio buon nome", aggiunge. A rivelare l'esistenza di una seconda accusatrice è il New Yorker, secondo il quale dei democratici in Senato stanno indagando sulle accuse mosse da Deborah Ramirez, la seconda donna che accusa Kavanaugh. "Le accuse sembrano credibili", afferma un portavoce di un senatore democratico.

Ramirez ritiene di essere stata assalita da Kavanaugh nell'anno accademico 1983-1984 a Yale: il giudice nominato da Trump si sarebbe presentato ubriaco nel suo dormitorio e l'avrebbe costretta a toccarlo nelle sue parti intime contro la sua volontà.

Ai tempi dell'accaduto Kavanaugh aveva 18 anni ed era quindi legalmente un adulto. Durante l'audizione per la sua conferma in Senato, il giudice nominato da Trump ha giurato di non aver mai commesso molestie verbali o fisiche in età adulta. Le accuse di Ramirez si vanno ad aggiungere a quelle di Christine Ford, che ha puntato il dito contro il giudice per averla assalita ai tempi del liceo.

Il mondo a colpo d'occhio

Tornare alla home page

ATS