Papa: cristiani siano artefici di comunione

ATS

5.5.2019 - 12:11

I santi Cirillo e Metodio hanno molto da dirci anche per quanto riguarda l'avvenire della società europea», ha detto papa Francesco durante l'incontro a Sofia col patriarca Neofit e il Santo Sinodo ortodosso.
Source: KEYSTONE/EPA VATICAN MEDIA/VATICAN MEDIA HANDOUT

«Comunione e missione, vicinanza e annuncio, i santi Cirillo e Metodio hanno molto da dirci anche per quanto riguarda l'avvenire della società europea», ha detto papa Francesco durante l'incontro a Sofia col patriarca Neofit e il Santo Sinodo ortodosso.

Infatti, ha osservato citando Giovanni Paolo II, i due santi evangelizzatori dei popoli slavi «sono stati in un certo senso i promotori di un'Europa unita e di una pace profonda fra tutti gli abitanti del continente, mostrando le fondamenta di una nuova arte di vivere insieme, nel rispetto delle differenze, che non sono assolutamente un ostacolo all'unità».

«Anche noi, eredi della fede dei Santi – ha aggiunto -, siamo chiamati ad essere artefici di comunione, strumenti di pace nel nome di Gesù».

«Tra poco – ha concluso Francesco – avrò la possibilità di entrare nella cattedrale patriarcale di Sant'Aleksander Nevskij per sostare in preghiera nel ricordo dei santi Cirillo e Metodio. Sant'Aleksander Nevskij, della tradizione russa, e i santi fratelli, provenienti dalla tradizione greca e apostoli dei popoli slavi, rivelano quanto la Bulgaria sia un Paese-ponte».

Tornare alla home page

ATS