Olimpiadi

Pechino: Xi Jinping a pranzo con capi di Stato, riparte diplomazia

SDA

5.2.2022 - 10:57

A margine dei Giochi Olimpici di Pechino, il presidente cinese Xi Jinping accoglie numerosi politici internazionali, tra cui Vladimir Putin che ha incontrato ieri.
Keystone

«La comunità internazionale dovrebbe essere più unita»: lo ha detto il presidente cinese Xi Jinping ad un banchetto organizzato per i capi di Stato e i rappresentanti delle organizzazioni internazionali che assistono alle Olimpiadi invernali a Pechino.

SDA

5.2.2022 - 10:57

Questa è parte di una vera e propria offensiva diplomatica partita a margine dei Giochi dopo quasi due anni senza incontri faccia a faccia a causa della pandemia.

«La pandemia di Covid-19 è ancora in corso, mentre continuano a emergere questioni globali, tra cui il cambiamento climatico e il terrorismo.», ha aggiunto Xi Jinping.

Decine di dignitari, molti provenienti da nazioni autocratiche amiche di Pechino, sono stati ricevuti nella grande Sala del Popolo – riferiscono i media statali – e intrattenuti durante il pasto con spettacoli musicali e una mostra di artigianato tradizionale.

La maratona diplomatica di Xi a latere dei Giochi è entrata nel vivo già ieri sera con una cena con il presidente russo Vladimir Putin, dopo un incontro servito a rinsaldare l'alleanza Russia-Cina in chiave anti Nato. Alla cerimonia di apertura delle Olimpiadi hanno presenziato decine di ospiti stranieri. Questa mattina, prima del banchetto, Xi Jinping ha avuto colloqui con i leader di Egitto, Turkmenistan, Serbia e Kazakhstan.

«Auguro a tutti gli atleti olimpici ottime prestazioni con la forza della tigre – ha detto il presidente cinese al banchetto riferendosi all'Anno della Tigre appena iniziato -. Sono fiducioso che con gli sforzi congiunti di tutti noi, Pechino 2022 passerà sicuramente alla storia come un'agile, sicura e splendida Olimpiade».

SDA