Due arresti per un progetto di presunto attentato a Philadelphia

ATS

6.11.2020 - 10:17

Presunto piano per un attentato a Philadelphia per bloccare il conteggio dei voti.

La polizia sta indagando su un presunto piano per attaccare il Pennsylvania Convention Center di Philadelphia, dove si sta effettuando il conteggio dei voti. Lo riportano i media statunitensi, precisando che due uomini sono stati arrestati vicino all'edificio.

L'allerta, secondo il 'New York Post', è scattata dopo che la polizia è stata informata dell'arrivo di un gruppo di persone dalla Virginia a bordo di un Hummer.

Secondo il giornale locale Philadelphia Inquirer sono due gli uomini arrestati fuori dal Convention Center attorno alle 22h00 ora locale.

Il gruppo di persone a bordo dell'Hummer avrebbero avuto con se dei fucili mitragliatori AR-15. Sul veicolo sono stati notati degli adesivi con dei messaggi associabili al gruppo complottista di estrema destra QAnon.

La Pennsylvania è uno degli stati su cui sono puntati gli occhi insieme con Georgia, Arizona e Nevada, dove sono anocra in corso le operazioni di spoglio dei voti dell'elezione presidenziale, che risulta essere particolarmente incerta.

Il presidente Donald Trump, obbligato a vincere in Pennsylvania per riconquistare la Casa Bianca, ha chiesto sia mercoledì che giovedì di smettere di contare i voti.

Tornare alla home page

ATS