USA

Il Procuratore di New York archivia l'accusa di molestie sessuali contro Cuomo

SDA

4.1.2022 - 18:37

L'ex governatore dello Stato di New York Andrew Cuomo.
L'ex governatore dello Stato di New York Andrew Cuomo.
Keystone

Il procuratore distrettuale della contea di Albany ha annunciato che lascerà cadere l'accusa penale contro l'ex governatore di New York Andrew Cuomo di aver «toccato con la forza» una sua assistente nel 2020.

SDA

4.1.2022 - 18:37

La decisione di David Soares è arrivata tre giorni prima che l'ex governatore democratico comparisse in tribunale. Pur avendo definito la presunta vittima «cooperativa e credibile», il procuratore ha spiegato che «dopo aver esaminato tutte le prove disponibili abbiamo concluso che non possiamo proseguire il processo».

Nella denuncia non compare il nome della donna, che tuttavia si è identificata come Brittany Commisso, una delle assistenti di Cuomo. La giovane ha detto che l'ex governatore ha fatto scivolare la mano sulla sua camicetta e le ha afferrato il seno quando erano soli in un ufficio nella sua residenza alla fine del 2020.

Case anziani, caso chiuso

Cuomo si è dimesso ad agosto a causa delle accuse di molestie sessuali da parte di diverse donne. La testimonianza di Commisso è stata inclusa nel rapporto pubblicato ad agosto dalla procuratrice generale dello Stato, Letitia James, in cui si affermava che Cuomo ha molestato sessualmente 11 donne, dossier che ha poi portato al suo addio.

Cuomo non verrà inoltre incriminato nell'indagine sulle case di cura durante la prima fase della pandemia. Cuomo era finito nella bufera per le manovre dietro le quinte per 'truccare' al ribasso i numeri sui morti per Covid in queste strutture.

«Non c'erano prove»

Il suo ex avvocato ha fatto sapere a Politico di essere stato informato dal capo della Elder Abuse Unit del procuratore distrettuale di Manhattan che l'ufficio ha completato una «indagine approfondita» e non avrebbe sporto alcuna denuncia nei suoi confronti.

I pubblici ministeri hanno concluso che l'ex governatore non ha commesso nulla di illegale quando la sua amministrazione ha ingannato il pubblico sul numero di decessi: «Come abbiamo sempre detto, non c'erano prove a suggerire che fosse stata infranta la legge», ha affermato Elkan Abramowitz in una nota.

SDA