La regina Elisabetta a riposo, interrogativi sulla sua salute

SDA

22.10.2021 - 19:16

Si fa largo qualche inevitabile interrogativo sulle condizioni di Elisabetta II nel Regno Unito dopo la notizia del suo pur breve ricovero delle scorse ore.
Keystone

Si fa largo qualche inevitabile interrogativo sulle condizioni di Elisabetta II nel Regno Unito dopo la notizia del suo, pur breve, ricovero delle scorse ore.

SDA

22.10.2021 - 19:16

Notizia tenuta nascosta dalla corte per ore e resa pubblica solo obtorto collo ieri sera, a cose fatte, sulla scia delle rivelazioni anticipate dal Sun, implacabile tabloid del gruppo Murdoch.

La 95enne regina dei record è già tornata al castello di Windsor per il periodo di riposo di «qualche giorno» che le era stato prescritto improvvisamente dai medici martedì, con tanto di tassativa raccomandazione di cancellare in extremis una visita in Irlanda del Nord fissata fino alla vigilia sull'agenda reale di ieri.

Tuttavia, rassicurazioni ufficiali a parte, la conferma dell'ingresso di Sua Maestà un'ala riservata del King Edward VII's hospital di Londra per imprecisati «accertamenti preliminari» non può non preoccupare.

Tanto più che Buckingham Palace è stato di fatto costretto ad ammettere tutto a tarda sera per non farsi «bruciare» dal Sun: affidando a una portavoce una stringata dichiarazione in cui si precisava che l'augusta paziente aveva trascorso in ospedale poco meno di 24 ore, comprese fra «il pomeriggio di mercoledì e l'ora di pranzo» di giovedì prima di ritornare al castello.

Mentre da Downing Street rimbalzava l'annuncio di un messaggio di auguri ad hoc rivolto alla matriarca della patria del primo ministro Boris Johnson, anche in questo caso in toni tranquillizzanti.

Il ricovero della regina Elisabetta «un fatto raro, eccezionale»

A dar credito alle fonti di palazzo citate dell'agenzia PA, la decisione sarebbe stata presa per mere «ragioni pratiche», in modo di rendere più agevole e spedita una serie di esami o controlli precauzionali. E la sovrana sarebbe nel frattempo tornata al suo tavolo da lavoro già ieri pomeriggio, per dedicarsi a qualche «leggero» impegno istituzionale a distanza.

Ma il Guardian non può fare a meno di evidenziare come il ricovero, sebbene fugace, rappresenti un fatto raro, eccezionale per la figlia di Giorgio VI, attesa nelle prossime settimane a Glasgow per la conferenza internazionale Onu a presidenza britannica sulla lotta ai cambiamenti climatici CoP26; e quindi dai preparativi del Giubileo di Platino in vista del 70esimo anniversario della sua incoronazione che cade nel 2022.

Una personalità dalla tempra notoriamente formidabile, ancora in pista martedì per ricevere (senza mascherina, a dispetto dei rimbalzo dei contagi da Covid nel Regno) Bill Gates e altri businessmen nell'ambito di un forum sugli investimenti «verdi» nel Regno promosso dal governo Johnson: ma una personalità la cui anagrafe – al di là del rifiuto proclamato ancora di recente di «sentirsi vecchia» – rappresenta un fattore non più aggirabile di attenzione in tema di salute.

L'ultimo ricovero di Elisabetta II, pluri-vaccinata contro il Covid nei mesi passati, risale d'altronde a ben 8 anni fa, quando venne tenuta in clinica per non più di una notte in seguito a una gastroenterite, ricordano i media. Sottolineando quanto i problemi di salute siano stati finora per lei «infrequenti» e quanto ella si sia sempre mostrata restia a dar loro peso. Tanto meno a farsi ospedalizzare.

I commentatori di faccende reali non sono unanimi

I commentatori di faccende reali non sono in ogni modo unanimi. Per alcuni l'inquietudine è legittima, dato «l'affetto» diffuso dei sudditi verso l'inossidabile monarca – passata nel suo lungo regno attraverso la decolonizzazione dell'ex impero britannico, la crisi scatenata sulla dinastia dalla morte di Diana o la Brexit – ma ad oggi non sono emersi elementi concreti di allarme.

«Il palazzo – replica viceversa Richard Palmer, firma del sensazionalista Daily Express – cerca di dare l'impressione che (la regina) possa essere semplicemente stanca per i troppi impegni. Dubito però che riesca a essere del tutto convincente con l'opinione pubblica» dopo le informazioni tardive sul ricovero lampo.

Mentre non mancano qua e là annotazioni sui possibili segni di affaticamento colti in alcune immagini recenti di Elisabetta e sullo stress da lei sopportato per lo scandalo che si è allungato sul suo terzogenito Andrea; per lo strappo dalla Royal Family e il trasferimento negli USA del nipote Harry con la consorte Meghan; o ancora per le incognite verso una futura successione dell'ormai 72enne erede al trono Carlo (da qualche tempo coreggente de facto), assai meno popolare di lei.

E soprattutto per la perdita del principe consorte Filippo, compagno e pilastro di una vita intera morto quasi centenario 6 mesi fa.

SDA