«Situazione incendi peggiorata per colpa delle autorità locali»

ATS

1.8.2019 - 14:07

Secondo il Centro russo di gestione delle catastrofi, la situazione degli incendi in Siberia e nell'Estremo Oriente russo si è deteriorata perché le autorità regionali non sono riuscite a prendere misure sufficienti per combatterli.
Source: KEYSTONE/AP RU-RTR Russian Television

La situazione degli incendi in Siberia e nell'Estremo Oriente russo si è deteriorata perché le autorità regionali non sono riuscite a prendere misure sufficienti per combatterli. Lo ha detto il vice capo del Centro gestione catastrofi russo Sergei Abanin.

«Il Ministero delle Emergenze, il Servizio federale per l'idrometeorologia e il monitoraggio ambientale e l'Agenzia federale delle foreste hanno fornito previsioni alle regioni siberiane, ma le autorità regionali non sono riuscite a prendere misure sufficienti per prevenire gli incendi e spegnerli», ha affermato alla Tass Sergei Abanin.

«Sarò chiaro: gli enti locali e regionali non sono riusciti a far fronte alla situazione, quindi il governo federale è stato costretto a intervenire», ha sottolineato.

Trump ha offerto aiuto alla Russia

Intanto l'ufficio stampa del Cremlino riferisce che il presidente americano Donald Trump ha telefonato a Vladimir Putin e «ha offerto aiuto alla Russia nel contrastare gli incendi nelle foreste della Siberia».

Il presidente russo – sottolinea il Cremlino – considera «questo passo da parte del presidente americano» un segno del fatto che è «possibile ripristinare totalmente le relazioni» tra Russia e Stati Uniti «in futuro».

Putin ha rimarcato che aerei ed elicotteri sono già utilizzati per spegnere i roghi, riporta l'agenzia Interfax.

Tornare alla home page

ATS