Canada

Trudeau commemora i nativi, ma è condannato a pagare gli indennizzi

SDA

30.9.2021 - 16:05

Justin Trudeau assieme ad alcuni sopravvissuti delle scuole residenziali cattoliche.
Justin Trudeau assieme ad alcuni sopravvissuti delle scuole residenziali cattoliche.
Keystone

Il premier canadese Justin Trudeau ha invitato i suoi concittadini a riconoscere i «terribili errori» del passato nella prima festività nazionale «per la verità e la riconciliazione», in onore delle vittime e dei sopravvissuti delle scuole residenziali cattoliche.

SDA

30.9.2021 - 16:05

La vicenda si riferisce a bambini nativi sottratti alle famiglie e assimilati con la forza, come ha rivelato anche la recente scoperta di centinaia di resti umani in fosse comuni.

Il premier deve tuttavia far fronte allo schiaffo da una corte federale canadese, che ha respinto il suo ricorso contro un tribunale che nel 2019 aveva condannato il governo a pagare 40 mila dollari canadesi (circa 27 mila euro) a ciascun bambino nativo rimosso dalla sua casa.

I giudici avevano sentenziato che l'esecutivo aveva «deliberatamente e sprezzantemente» discriminato i minori che vivevano nelle riserve non finanziando adeguatamente i servizi per i bambini e le famiglie.

SDA