Libertà di stampa

Turchia: inchiesta sui curdi, condannata giornalista Wsj

ATS

11.10.2017 - 10:18

ISTANBUL

Una giornalista del Wall Street Journal, Ayla Albayrak, è stata condannata da un tribunale in Turchia a 2 anni e 1 mese di carcere per "propaganda terroristica" in relazione a un'inchiesta dell'estate 2015 sulla ripresa del conflitto tra Ankara e il Pkk curdo.

Lo rende noto lo stesso quotidiano, precisando che la reporter, che ha doppia cittadinanza turca e finlandese, si trova al momento negli Stati Uniti e intende fare appello contro la sentenza.

Secondo l'osservatorio per la libertà di stampa P24, i giornalisti attualmente detenuti in Turchia sono 169, più che in ogni altro Paese al mondo.

Tornare alla home page

ATS