La Gran Bretagna continua a correre con i vaccini. E calano ancora i morti

SDA

25.3.2021 - 18:53

Il ministro della Sanità britannico Matt Hancock (foto d'archivio)
Keystone

Nuovo balzo di oltre 600.000 dosi in 24 ore nella corsa britannica alle vaccinazioni anti Covid.

SDA

25.3.2021 - 18:53

Secondo i dati governativi odierni che aggiornano a circa 29 milioni le persone vaccinate con la prima iniezione e a quasi 2,8 milioni i richiami: per un totale ormai vicino ai 33 milioni.

Nel contempo continuano a calare i morti (63 da ieri a oggi) e i ricoveri (con non più di 5122 letti occupati al momento da pazienti Covid in tutti gli ospedali dell'isola); mentre i contagi risalgono a 6300 circa, ma su un numero di tamponi quotidiani raddoppiato addirittura a oltre 1,8 milioni; e il servizio sanitario (Nhs) della maggiore nazione del Regno, l'Inghilterra, formalizza la riduzione del livello di allerta nazionale legato alla pandemia da 4 a 3 in una scala di 5.

L'uscita dal lockdown non subirà comunque alcuna accelerazione rispetto al cauto piano a tappe condizionate e graduali di riapertura previsto dal premier Boris Johnson fra aprile e il 21 giugno, come ha ribadito oggi in Parlamento in ministro della sanità Matt Hancock, ricordando la minaccia delle varianti.

Mentre dalla Scozia, prima nazione britannica ad aver avviato il ritorno a scuola dopo due mesi a fine febbraio, arrivano alcuni segnali preliminari d'un possibile incremento dei contagi fra i bambini: seppure in larga misura asintomatici.

SDA