COVID-19

La Gran Bretagna continua a correre con i vaccini. E calano ancora i morti

SDA

25.3.2021 - 18:53

Il ministro della Sanità britannico Matt Hancock (foto d'archivio)
Il ministro della Sanità britannico Matt Hancock (foto d'archivio)
Keystone

Nuovo balzo di oltre 600.000 dosi in 24 ore nella corsa britannica alle vaccinazioni anti Covid.

SDA

25.3.2021 - 18:53

Secondo i dati governativi odierni che aggiornano a circa 29 milioni le persone vaccinate con la prima iniezione e a quasi 2,8 milioni i richiami: per un totale ormai vicino ai 33 milioni.

Nel contempo continuano a calare i morti (63 da ieri a oggi) e i ricoveri (con non più di 5122 letti occupati al momento da pazienti Covid in tutti gli ospedali dell'isola); mentre i contagi risalgono a 6300 circa, ma su un numero di tamponi quotidiani raddoppiato addirittura a oltre 1,8 milioni; e il servizio sanitario (Nhs) della maggiore nazione del Regno, l'Inghilterra, formalizza la riduzione del livello di allerta nazionale legato alla pandemia da 4 a 3 in una scala di 5.

L'uscita dal lockdown non subirà comunque alcuna accelerazione rispetto al cauto piano a tappe condizionate e graduali di riapertura previsto dal premier Boris Johnson fra aprile e il 21 giugno, come ha ribadito oggi in Parlamento in ministro della sanità Matt Hancock, ricordando la minaccia delle varianti.

Mentre dalla Scozia, prima nazione britannica ad aver avviato il ritorno a scuola dopo due mesi a fine febbraio, arrivano alcuni segnali preliminari d'un possibile incremento dei contagi fra i bambini: seppure in larga misura asintomatici.

SDA