Verdetto Kenosha, Trump si congratula con il giovane assolto

SDA

20.11.2021 - 09:22

Kyle Rittenhouse dopo la lettura della sentenza.
Keystone

Il verdetto assolutorio per il 18enne Kyle Rittenhouse, che ha ucciso due persone e ne ha ferita una terza nelle proteste antirazziste di Kenosha, divide repubblicani e democratici, con i primi che plaudono alla decisione e i secondi che la criticano.

SDA

20.11.2021 - 09:22

Tra i primi a commentare l'ex presidente Donald Trump, che si è congratulato con l'imputato, aggiungendo che «se non è questa autodifesa, non esiste». Alcuni parlamentari del Grand Old Party hanno ventilato addirittura la possibilità di ingaggiarlo come stagista al Congresso.

Rittehouse è emerso come un simbolo per le fazioni di estrema destra, che hanno visto in lui l'occasione per propagare le loro recriminazioni politiche e razziali. Alcuni dei loro membri erano presenti in aula, uno con una felpa della milizia Oath Keepers, che ha partecipato all'assalto a Capitol Hill. I suoi sostenitori hanno letto il verdetto come un ripudio del movimento Black Lives Matter e delle proteste della sinistra.

Delusi invece i democratici, soprattutto i progressisti. «Quello cui abbiamo assistito è un sistema che protegge quelli per i quali è stato ideato», ha commentato la deputata Alexandria Ocasio-Cortez. «Il verdetto parla da solo», le ha fatto eco la vicepresidente Kamala Harris: «Ho speso la maggioranza della mia carriera lavorando per un sistema penale più equo e chiaramente c'è ancora molto da fare».

SDA