Guerra in Ucraina

Zelensky all'ONU: «La Russia vuole uccidere più civili possibile»

SDA

5.4.2022 - 17:01

Il presidente Volodymyr Zelensky oggi si esprime davanti al consiglio di sicurezza dell'ONU
Keystone

La Russia vuole uccidere più civili possibili: lo ha detto il presidente ucraino Volodymyr Zelensky, parlando al Consiglio di sicurezza dell'Onu. La Russia porta avanti azioni terroristiche e sta commettendo i peggiori crimini di guerra.

SDA

5.4.2022 - 17:01

Il mondo ha visto quanto accaduto a Bucha ma Bucha è «solo uno degli esempi dei crimini di guerra russi» in Ucraina, ha detto Zelensky aggiungendo che «i militari russi e i loro comandanti devono essere processati per crimini di guerra». Quelle che stanno portando avanti le forze russe nei «territori occupati» dell'Ucraina sono «azioni terroristiche». «Persone sono state buttate nei pozzi, civili sono stati schiacciati dai carri armati, ad altri sono stati strappati gli arti, donne sono state violentate e uccise davanti ai loro figli», ha aggiunto elencando i «crimini di guerra» commessi in Ucraina.

«Centinaia di migliaia di ucraini sono stati deportati in Russia». «I russi si sentono colonizzatori, vogliono la nostra ricchezza, vogliono ridurci in schiavitù, vogliono farci diventare schiavi muti. Stanno rubando tutto, dal cibo ai gioielli», ha aggiunto il presidente ucraino.

«Dove sono le garanzie che deve dare l'Onu? Dov'è la pace che il Consiglio di sicurezza deve costruire?». «Il proposito di questa organizzazione è garantire la pace», ha sottolineato il leader ucraino chiedendo al Consiglio di sicurezza dell'Onu di «rimuovere la Russia» così che non possa «mettere il veto» sulle risoluzioni contro «le sue aggressioni».

SDA