Prende corpo il progetto Sun Village ad Acquarossa

SwissTXT / pab

27.9.2021

Il progetto
Il progetto
RSI

In Valle di Blenio prosegue a ritmo sostenuto il progetto Sun Village, il futuro quartiere alberghiero-turistico di Acquarossa. La società promotrice, nei giorni scorsi, ha inoltrato la domanda di costruzione.

SwissTXT / pab

27.9.2021

«La zona edificabile è di 25’000 metri quadri, la superficie totale del mappale è di 90'000. Sono previsti circa 200 appartamenti, con circa 480 posti letto, un bel quartiere per il Comune di Acquarossa», spiega ai microfoni della RSI il sindaco Odis Barbara De Leoni.

Per ora qui ci sono solo prati, ma tra qualche anno potremmo trovarci - oltre agli appartamenti - un albergo, una piazza, piscine, ristoranti e commerci. Non residenze però: il piano di quartiere approvato in primavera non lo prevede.

La realizzazione del Sun Village chiuderebbe così un capitolo lungo 40 anni, iniziato con la chiusura delle terme di Acquarossa. Un capitolo fatto di molti progetti mai andati in porto.

Perché pensare che questa sia la volta buona? «Sicuramente per l'entusiasmo dei promotori. Io non ho mai visto gente così, che ci crede e così entusiasta, e poi a questo punto hanno già versato un primo acconto al Comune e al momento della presentazione della domanda di costruzione, secondo me, hanno già speso parecchio e quindi siamo giunti a un punto di non ritorno», spiega convinto il sindaco.

260'000 franchi è la caparra già versata

Un punto di non ritorno che si quantifica in circa 1 milione e 300 mila franchi già spesi dai promotori: 260'000 franchi è la caparra già versata alla SA comunale che detiene il terreno. Molti dei soldi necessari sono arrivati anche dalla valle.

«La valle di Blenio è molto coinvolta, molte persone ci stanno seguendo. Abbiamo fatto un aumento di capitale e diverse persone hanno partecipato, perché credono nel progetto», spiega Lino D'Andrea, presidente della Sun Village Projects.

Il costo totale dell'opera è stimato in 54 milioni, da recuperare sul mercato (in questo senso un piano c'è già) e con la vendita della metà degli appartamenti. Appartamenti che i proprietari potranno affittare ai turisti, guadagnando. I comuni periferici puntano di solito però alle residenze primarie.

L'apertura del nuovo quartiere non prima del 2027

Un progetto solo turistico, non cozza con questo obiettivo? «Secondo me no, perché questo complesso turistico probabilmente potrà portare almeno un centinaio di posti di lavoro e io sono fiducioso che questi lavoratori non andranno su e giù con le auto, ma potranno domiciliarsi ad Acquarossa», dichiara il sindaco.

Nel comprensorio è prevista anche una piscina intercomunale. Il progetto è stato presentato settimana scorsa agli altri due comuni bleniesi. I tre enti locali finanzierebbero i costi di gestione con 195'000 franchi all'anno per 10 anni.

E l'apertura del nuovo quartiere quando è prevista? «Il primo bagno in piscina e il concerto in piazza penso e spero nel 2027», dice Lino D'Andrea.