Con il 2G+

Anche in Ticino c'è chi proverà a ballare a Capodanno

Swisstxt / pab

28.12.2021

Immagine d'illustrazione
Immagine d'illustrazione
© Locarno Festival / Ti-Press / Ti-Press

Con il 2G+ e l'esplosione dei contagi a causa della variante Omicron, saranno però pochi i locali ad aprire per il veglione.

Swisstxt / pab

28.12.2021

Dopo un Capodanno 2021 in semi-confinamento, anche il Capodanno 2022 non si annuncia di certo spumeggiante con l'imperversare della variante Omicron e le varie restrizioni che regolano gli incontri privati ma soprattutto gli esercizi pubblici.

Per chi vorrà festeggiare l'ultima notte dell'anno in discoteca, di possibilità ce ne saranno comunque, ma sicuramente ridotte. Nonostante le aperture di questi locali siano ancora permesse, la disposizione del 2G+ ha creato ulteriori difficoltà.

La norma valida per le discoteche impone infatti che laddove la mascherina e la consumazione al tavolo non siano assicurate occorra anche testarsi, a meno di essere stati vaccinati o guariti negli ultimi quattro mesi.

Una regola che ha posto in una posizione delicata anche i locali ticinesi. Il Vanilla ha chiuso da inizio mese e la Discoteca Rotonda a Gordola dal 20 dicembre. Il Seven di Lugano preferisce non esprimersi, ma in diversi in giro per il Ticino comunque hanno deciso di non mollare e si stanno organizzando per l'attesa serata del 31 dicembre.

Tuttavia, raccontano vari titolari, il morale è basso: c'è incertezza sull'afflusso delle persone e sulla disponibilità dei test, oltre al fatto che diversi clienti sono in quarantena. «Speriamo che non fermino tutto» è uno dei commenti, riferendosi al Consiglio federale.