Friday for future

Clima: si torna a manifestare, centinaia di giovani a Bellinzona

SwissTXT

29.11.2019 - 15:42

Una manifestante durante un momento di una manifestazione nel mese di luglio Lugano. 
Una manifestante durante un momento di una manifestazione nel mese di luglio Lugano. 
Ti-Press / Archivio

«On est plus chaud que le climat», ovvero «siamo più caldi del clima», «facciamo andare la CO2 giù» e «per fermare le emissioni salta»: sono i cori del migliaio di giovani scesi venerdì pomeriggio nelle strade di Bellinzona per manifestare in favore del clima.

Il nuovo sciopero è un evento su scala mondiale, a dare il la sono stati i cortei di Sydney in Australia, e in Svizzera sono 18 le città interessate.

Si è cominciato alle 10.30 a San Gallo e La Chaux-de-Fonds e alle 10.40 al Liceo Lugano 1, per proseguire con Neuchâtel, Rapperswil, Aarau, Berna, Bienne, Lucerna, Basilea, Olten, Losanna, Friburgo, Zugo, Zurigo, Winterthur e concludere alle 19.00 a Ginevra.

Ticino e Grigioni giorno per giorno

Tornare alla home page

SwissTXT