Nuova impennata nei contagi, nove i decessi in Ticino

SwissTXT / ATS / pab

27.3.2020 - 13:36

Immagine d'illustrazione.

Si aggrava anche oggi, venerdì, il bilancio dell’epidemia di coronavirus in Ticino.

Nel cantone si registrano altri 287 casi positivi per un totale di 1'688 persone contagiate. Il numero dei decessi è salito a quota 76 con una crescita di 9 casi. I dati sono aggiornati alle ore 09.00 di venerdì.

Anche a livello nazionale i numeri continuano a crescere: è stata superata la soglia dei 10'000 casi di contagio confermato. I morti sono invece più di 160 secondo dati forniti dall’Ufficio federale della sanità pubblica.

Nelle strutture ospedaliere dedicate alla cura dei pazienti affetti dal virus sono attualmente ricoverate 386 persone: 325 in reparto e 61 in terapia intensiva, di cui 51 intubate

Nel nostro paese potrebbero mancare posti letto nelle cure intensive da giovedì prossimo a causa della progressione dei casi di coronavirus. Lo dice uno studio del Politecnico federale di Zurigo (ETHZ) pubblicato oggi da diversi giornali.

Attesa una risposta da Berna

In Ticino si attende anche la decisione del Consiglio federale sulle «finestre di crisi», che permettano ai cantoni maggiormente confrontati con l'emergenza coronavirus di adottare ulteriori misure oltre a quelle previste sul piano nazionale.

Intervistata giovedì sera dal Telegiornale della RSI, Simonetta Sommaruga si è detta «ottimista che una soluzione possa essere trovata presto».

La presidente della Confederazione ha sottolineato però che bisogna «trovare soluzioni che vadano bene alla Svizzera italiana, ma che siano anche applicabili all'insieme del paese».

Dal canto suo, sempre alla RSI, il presidente del Consiglio di Stato ticinese Christian Vitta ha affermato che ci si aspetta due cose: « che il Consiglio federale riconosca la nostra decisione di sabato, in vigore da lunedì, che permetterà alle aziende e ai lavoratori di accedere agli aiuti messi in campo dalla Confederazione. E che in futuro i cantoni, nell'ambito di un quadro dato dalla Confederazione, possano avere una certa autonomia soprattutto nelle regioni dove la situazione è critica dal profilo sanitario».

Numeri e link utili

È utile ricordare che, per tutte le informazioni sul COVID-19 e sulle misure prese dalle autorità, la hotline cantonale ticinese è sempre in funzione dalle 7h00 alle 22h00 allo 0800 144 144. Il sito specifico che il Cantone ha aperto è consultabile in ogni momento cliccando qui.

La Hotline a livello federale risponde invece a tutte le domande 24 ore su 24 al numero +41 58 463 00 00. Il sito della Confederazione sul coronavirus COVID-19 invece è raggiungibile cliccando qui.

È pure attiva a livello ticinese la Hotline per le attività commerciali, che risponde, dalle 9.00 alle 17.00, al numero 0840 117 112.

Per domande specifiche sul lavoro ridotto è disponibile, dal lunedì al venerdì, dalle ore 9.00 - 12.00 e dalle ore 13.00 - 16.00, il numero di telefono 091 814 31 03.

Ticino e Grigioni giorno per giorno

Tornare alla home page