Truffa

Bellinzona, dentista in manette

SwissTXT

29.11.2018 - 18:32

Immagine d'illustrazione (archivio)
Keystone

Un dentista 35enne con studio a Bellinzona, ma domiciliato nel Luganese, è stato arrestato con l'accusa di aver raggirato la Cassa cantonale di compensazione, falsificando le fatture delle sue prestazioni.

E questo allo scopo di ottenere indebitamente dei rimborsi per impianti dentali che la cassa, altrimenti, non avrebbe mai concesso. Sarebbero 120 i coinvolti pazienti, persone che potevano beneficiare delle prestazioni AVS e AI, ma solo a determinate condizioni di adeguatezza ed economicità.

Il 35enne sarebbe riuscito ad aggirare le debite verifiche. Da qui le ipotesi di truffa, falsità in documenti e violazione della legge AVS formulate dalla procuratrice pubblica Chiara Borelli.

Ticino e Grigioni giorno per giorno

Tornare alla home page

SwissTXT