In Ticino domenica delle Palme senza ulivi

SwissTXT / pab

5.4.2020 - 15:40

Immagine d'illustrazione
Ti-Press

Domenica delle Palme senza messe e processioni e anche senza ulivi benedetti dai parroci oggi in tutta la Svizzera, quindi anche in Ticino, e in gran parte del mondo.

Come sottolineato dalla Curia vescovile di Lugano nei giorni scorsi, a fronte di numerose richieste di chiarimento, date le restrizioni imposte per contrastare l’epidemia, le parrocchie non possono lasciare a disposizione dei fedeli i ramoscelli benedetti fuori dalle chiese. Il divieto è stato emesso per evitare eventuali assembramenti nella festistività che segna l’entrata nella Settimana santa.

Al termine dell’emergenza sanitaria, che in Ticino dal 14 marzo ha imposto lo stop alle messe e a tutte le altre funzioni religiose, la Diocesi intende organizzare una celebrazione sostitutiva che assuma il tono di ringraziamento, richiamando l’immagine della colomba con il ramoscello d’ulivo, che Noè vide al termine del diluvio universale.

Ticino e Grigioni giorno per giorno

Tornare alla home page