EOC, misure per la seconda ondata

SwissTXT

30.10.2020 - 11:43

L'ospedale regionale di Locarno.
Keystone - ATS / Ti-Press / Ti-Press

L’ospedale regionale di Locarno si riorganizza per affrontare la seconda ondata di coronavirus.

Il Consiglio di Stato ha emanato varie disposizioni valide da oggi e fino ad almeno il 30 novembre. Tra queste disposizioni la chiusura dei reparti di ostetricia e neonatologia degli ospedali di Locarno (da subito) e Mendrisio (dal 3 novembre), chiusura del reparto di medicina pediatrica stazionario dell’Ospedale di Mendrisio (i pazienti saranno ricoverati al Civico, a Lugano), chiusura del Pronto Soccorso degli ospedali di Faido (dal 30 ottobre) e Acquarossa (dal 3 novembre).

Tornare alla home page

SwissTXT