Truffe

Falsi poliziotti in azione in Ticino, diverse telefonate sospette

Swisstxt

20.5.2021 - 09:50

I truffatori, che contattano telefonicamente le proprie vittime per indurle a farsi consegnare denaro e oggetti di valore, sono tornati in azione in Ticino.

Truffa al telefono per gli anziani
Truffa al telefono per gli anziani
©Ti-Press / archivio

Swisstxt

20.5.2021 - 09:50

Lo rende noto la Polizia cantonale che invita a diffidare e, in caso di sospetti, a informare i familiari. Negli ultimi giorni vi sono state nuove segnalazioni riguardanti chiamate da parte di sconosciuti che si spacciano per poliziotti.

Uno di loro, che si esprimeva in tedesco, ha tentato di raggirare alcuni anziani residenti nel Locarnese. I malviventi cercano anche di convincere i loro interlocutori a sotterrarre i beni in giardino.

Si mette paura alla vittima

Nel loro comunicato stampa le forze dell'ordine ricordano la tecnica usata dai malviventi: «Di principio la vittima viene contattata telefonicamente da una persona che, dopo averle carpito abilmente informazioni riguardanti la sua sfera privata, si fa passare per un nipote, un parente lontano, un amico fino al falso poliziotto».

«Il truffatore si presenta quale agente di polizia mediante una chiamata telefonica durante la quale millanta la presenza, nei dintorni dell'abitazione della vittima, di agenti in civile poiché in una casa vicina alla sua vi è stato un furto. In questo modo, spaventando la vittima, potrebbe indurla a raccogliere i valori che custodisce in casa e successivamente convincerla a recarsi in banca per fargli prelevare tutti i risparmi».

I malintenzionati potrebbero addirittura «presentarsi a domicilio inducendo la vittima a nascondere denaro e gioielli in un luogo sicuro in casa, per poi impossessarsene nel corso della loro presenza nell'abitazione».

Per difendersi dalle truffe la polizia consiglia:

  • Siate sempre diffidenti quando ricevete chiamate con richieste di denaro. Non citate mai il nome dei vostri parenti al telefono.
  • Specificate che in casi d'emergenza dovete dapprima consultarvi con qualcun altro e interrompete subito la conversazione telefonica.
  • Poi contattate un parente che conoscete bene e di cui vi fidate e con lui/lei verificate le informazioni.
  • Non consegnate mai denaro o oggetti di valore a sconosciuti! Non date a nessuno informazioni sui vostri averi, né su quelli che tenete in casa né su quelli che avete in banca.
  • Se una chiamata vi sembra sospetta, informate subito la polizia, telefonando al 117 (numero d'emergenza).
  • Informate i vostri parenti e conoscenti e sensibilizzateli dell'esistenza di questo tipo di truffa.

Swisstxt