«Annata positiva» per Federviti

SwissTXT

24.8.2020 - 18:42

Il caldo ha anticipato i tempi della maturazione dell'uva
Ti-Press

«Un'annata positiva». Così Federviti parla della vedemmia 2020 nella Svizzera italiana.

La situazione sanitaria di grappoli e vegetazione, seppur precoce a causa del caldo e del clima secco, è ritenuta «soddisfacente», come si legge in una nota stampa odierna.

Ma non è la qualità dell'uva a preoccupare i viticoltori ticinesi. Il loro problema principale, quest'anno, è infatti riuscire a vendere i grappoli.

Inoltre gli stock abbondanti – con la pandemia – hanno imposto misure ancora più incisive rispetto al calo del 20% della produzione deciso a inizio anno. Ed il limite di 800 grammi d'uva al m2 resterà probabilmente in vigore ancora per qualche anno.

Tornare alla home page

SwissTXT