Incontro

Incontro Governo e Deputazione ticinese, Cattaneo: «Serve lavoro di squadra»

SwissTXT / pab

1.9.2021

Un momento durante la visita al cantiere presso il Centro Sportivo di Tenero
Un momento durante la visita al cantiere presso il Centro Sportivo di Tenero
Ti-Press

Il consigliere nazionale PLR Rocco Cattaneo è il nuovo presidente della Deputazione ticinese alle Camere federali. La giornata in suo onore è cominciata mercoledì mattina a Bellinzona, dove la deputazione ha incontrato il Consiglio di Stato, e proseguita al Centro sportivo di Tenero e sul Monte Tamaro.

SwissTXT / pab

1.9.2021

E se da una parte il credito di oltre 100 milioni di franchi per la realizzazioni di nuove piscine al Centro non dovrebbe trovare intoppi nella sessione autunnale delle camere federali, più difficile invece far sentire la voce del Ticino nella richiesta di un contributo sostanzioso nell'ambito della perequazione finanziaria.

«Deve essere fatto un lavoro di squadra. In Governo e noi in Deputazione, assieme, ci impegneremo a trovare degli intenti comuni. Poi ci vuole tempo a Berna, perché arrivare a toccare la perequazione è fatta di tantissimi meccanismo, quando ne muovi uno va a scapito di altri cantoni. Quindi bisogna capire su quali punti potersi muovere e creare alleanze con altri cantoni che hanno problemi analoghi al nostro. Poi servirà una strategia e lavorare giorno dopo giorno perché il processo è lungo», ha spiegato Cattaneo ai microfoni della RSI.

Premi di cassa malati: «Chiediamo trasparenza»

Al centro della sessione che inizierà il 13 settembre ci sono anche i premi di cassa malati: l'anno scorso il Ticino è stato il cantone con la crescita più alta. «Penso che siamo tutti d'accordo sul fatto di avere più informazioni. Chiediamo trasparenza, capire come gli assicuratori alla fine di ogni anno arrivano a calcolare queste modifiche. Cercheremo di trovare le alleanze necessarie a Berna per poter andare in questa direzione», ha proseguito il deputato PLR.

Si cerca un alleato anche in Ueli Mauer, con il quale è in agenda un incontro il 20 di settembre: «Uno dei temi è l'accordo fiscale sui frontalieri fatto con l'Italia, ma anche l'accessibilità al mercato finanziario da parte degli attori della nostra piazza finanziaria di Lugano. A Maurer chiederemo a che punto siamo con questa rapporti con l'Italia».

I temi che stanno a cuore al Ticino sono dunque sempre gli stessi, ora bisogna lavorare su come far sentire la propria voce a Berna. Secondo Manuele Bertoli bisogna insistere, per Rocco Cattaneo la parola chiave è anticipare: «Un punto sul quale noi possiamo e dobbiamo migliorare è cercare di anticipare il più possibile i temi. Prima cominciamo è meglio è».