Pandemia

Covid, meno casi e meno persone ricoverate in Ticino e nei Grigioni

Swisstxt

12.5.2021 - 10:24

Si conferma un lento miglioramento della situazione pandemica sia in Ticino che nei Grigioni. Il numero delle nuove infezioni da Sars-CoV-2 sono diminuite, cosi come il numero dei posti occupati nei nosocomi cantonali. Non si registrano morti.

Immagine d'illlustrazione
Immagine d'illlustrazione
KEYSTONE/EPA/Carlos Ortega

Swisstxt

12.5.2021 - 10:24

Le autorità sanitarie ticinesi hanno segnalato, nelle ultime 24 ore, 31 nuove infezioni dovute al Covid ma nessun nuovo decesso. Da inizio pandemia, si contano quindi 32'696 contagi e 991 decessi.

A livello di ospedalizzazioni sono ad oggi (martedì) 38 i pazienti in cura (-5), a fronte di 3 nuovi ricoveri e 8 dimissioni dai nosocomi Covid-19 ticinesi. I pazienti assistiti in terapia intensiva sono attualmente 8 (-1).

In Ticino risultano in quarantena 669 persone mentre 335 sono state poste in isolamento (dato di martedì). Al 9 maggio era stata completamente vaccinato il 14,5% della popolazione.

Due pazienti in meno in ospedale

Le autorità sanitarie retiche hanno segnalato, nelle ultime 24 ore, 20 nuove infezioni dovute al Covid e un nessun nuovo decesso. Da inizio pandemia si contano quindi 13'109 contagi e 188 decessi.

A livello di ospedalizzazioni sono ad oggi (martedì) 12 i pazienti in cura (due in meno del giorno precedente). Quattro di loro sono assistiti nei reparti di terapia intensiva e tutti sono sottoposti a ventilazione.

Nei Grigioni risultano in quarantena 329 persone mentre 231 sono in isolamento. Le zone maggiormente colpite dalla pandemia sono quelle dell'Imboden, del Maloja, di Landquart, Davos e del Plessur. Tre i casi in Mesolcina.

Swisstxt