Aggregazioni, la reazione del Governo ticinese

SwissTXT

18.10.2020 - 15:21

Palazzo delle Orsoline a Bellinzona, sede del Governo
Ti-Press / archivio

Il Dipartimento delle istituzioni domenica ha precisato che per quanto riguarda l’aggregazione tra Bedano e Gravesano, il voto «segna l’abbandono del progetto voluto dalle autorità politiche.

«Alla luce del risultato», si rileva, «i due comuni continueranno a operare con l’assetto attuale».

In merito ad Arogno, Maroggia, Melano e Rovio, il Dipartimento delle istituzioni evidenzia che «non avendo ottenuto l’unanimità dei comuni del comprensorio, prossimamente sarà necessario analizzare i diversi scenari tenuto conto delle condizioni di legge».

I cittadini dei comuni erano chiamati pure a scegliere il nome del futuro comune: hanno optato per «Val Mara».

Tornare alla home page