Il Ticino chiede a Berna di estendere i test gratuiti

Swisstxt / pab

29.9.2021

Manuele Bertoli
Manuele Bertoli, presidente del Governo ticinese
Ti-Press / archivio

Rispondendo alla consultazione avviata la settimana scorsa da Berna, il Consiglio di Stato ticinese propone una proroga ulteriore fino al 31 ottobre. Lo anticipa la RSI.

Swisstxt / pab

29.9.2021

Il Governo ticinese, rispondendo a Berna, ha fatto sapere di volere la gratuità dei test Covid fino al 31 ottobre. Il Consiglio federale invece, giova ricordarlo, vorrebbe far pagare i test per ottenere il certificato Covid a partire dal 10 di ottobre.

Mettere la scadenza del mese come data limite per i test gratuiti permette, secondo l'Esecutivo ticinese di osservare l’evoluzione dei contagi fino all’inizio della stagione fredda, ricordando che lo scorso anno la seconda ondata si era manifestata proprio durante il mese di ottobre».

L’estensione darà inoltre a tutti, sempre secondo il consiglio di Stato, «un tempo supplementare per informarsi e interrogarsi di nuovo sulla vaccinazione (e se del caso ricevere la prima dose) anche a fronte del mutato quadro sui vincoli d’accesso a strutture e servizi».

Il Governo propone poi che entro fine ottobre la situazione «venga rivalutata», se del caso con un’ulteriore proroga dell’assunzione dei costi, in funzione del contesto epidemiologico e dell’andamento della campagna vaccinale.

Il Consiglio federale prenderà una decisione sulla gratuità dei test questo venerdì.