Studio

In Ticino il 16% della popolazione è entrata in contatto con il COVID-19

SwissTXT / pab

1.3.2021

Immagine d'illustrazione
Immagine d'illustrazione
Keystone / Ti-Press

Quanto si è diffuso il coronavirus nella popolazione Svizzera? A questa domanda cercherà di dare una risposta lo studio Corona-Immunitas, i cui risultati verranno presentati domani, martedì, a Berna. Ma qualche dato dai Cantoni c'è già, anche per quanto riguarda il Ticino.

Se ad esempio è emerso che attualmente un vodese su quattro è immune, ed è quindi entrato in contatto con il virus, in Ticino risulta invece che - rispetto alla Romandia - la crescita delle persone con gli anticorpi tra l’estate e la fine di dicembre 2020 è stata minore: si è infatti passati dal 11,2% di luglio al 16% di dicembre.

Ma, come sottolinea la RSI, questi dati sono comunque difficili da paragonare, anche perché in Ticino c’è stata un'ampia partecipazione allo studio soprattutto tra le categorie di età sotto i 19 anni e sopra i 65 anni.

E i dati dimostrano che il virus è circolato molto tra gli adolescenti (sieroprevalenza del 18%) e tra i più giovani ( 12% tra i bambini tra i 5 e i 12 anni), mentre molto meno tra gli anziani (7% tra chi ha 65 e 74 anni e 6% tra gli over 75).

Tornare alla home page