Accoltellamento alla Manor: «Non si esclude il terrorismo»

pab

24.11.2020 - 17:30

Immagine d'illustrazione
Immagine d'illustrazione
© Ti-Press / Archivio

Poco prima delle 14.00 è avvenuta un'aggressione con un coltello in un grande magazzino in Piazza Dante a Lugano. Due donne sono rimaste ferite, una in modo grave. La polizia fa sapere che non esclude la pista del terrorismo. 

Stando a una prima ricostruzione, fornita nel comunicato delle forze dell'ordine, una 28enne cittadina svizzera domiciliata nel Luganese ha aggredito due donne per motivi che toccherà all'inchiesta stabilire. La prima è stata afferrata per il collo con le mani, mentre la seconda è stata ferita sempre al collo con un'arma da taglio.

L'autrice è stata fermata da una coppia di clienti ed è poi stata arrestata nell'ambito dell'importante dispositivo di polizia messo in atto.

Non si esclude un atto terroristico

In base a una prima valutazione medica, si legge nella nota, una delle vittime ha riportato serie ferite, ma non tali da metterne in pericolo la vita, mentre l'altra ha riportato ferite lievi.

La Polizia cantonale non esclude motivazioni terroristiche e lavora in stretta collaborazione con l'Ufficio federale di polizia fedpol, la polizia Città di Lugano e altre autorità competenti.

Tornare alla home page