La variante inglese entra in una casa anziani, contagiati i tre quarti degli ospiti

pab

14.1.2021 - 14:50

Balerna: la variante inglese è entrata nella casa anziani facendo scoppiare un focolaio importante di Covid-19
Balerna: la variante inglese è entrata nella casa anziani facendo scoppiare un focolaio importante di Covid-19
© Ti-Press / Archivio

Il test su un residente con sintomi ha mostrato la presenza della variante inglese nella casa anziani di Balerna. In poco tempo metà del personale e tre quarti degli ospiti sono stati contagiati. La struttura è stata chiusa alle visite.

Un focolaio di coronavirus è stato riscontrato nel Centro comunale per anziani di Balerna e l’esame approfondito di uno degli strisci positivi, risalente a fine dicembre, ha confermato la compatibilità con la nuova variante inglese.

Lo rende noto il Dipartimento della sanità e della socialità ticinese. Il caso era risultato sospetto per una reinfezione recente e una serie di casi secondari in rapida successione.

L’ufficio del medico cantonale, d’intesa con la direzione dell’istituto, ha quindi deciso di procedere al sequenziamento - il cui risultato è giunto mercoledì in serata - e a un test a tappeto fra i residenti.

Nonostante le misure di protezione, metà del personale e tre quarti degli ospiti sono risultati contagiati. Le visite sono state nel frattempo sospese.

Il depistaggio sarà rafforzato

Le autorità sanitarie cantonali intendono rafforzare in questo caso il depistaggio: verificato che il caso dell’ospite citato non può essere ricondotto a legami diretti con altri possibili casi di variante inglese, il servizio di tracciamento sta raggiungendo tutte le persone poste in quarantena a seguito di contatti stretti con residenti e collaboratori risultati positivi. Anche a queste persone viene offerta la possibilità di sottoporsi (gratuitamente) a un test PCR.

Il ceppo inglese del virus non risulta essere più grave, bensì più contagioso. Richiede quindi un tracciamento dei contatti più intenso per evitare al massimo la sua diffusione.

Tornare alla home page