La Città di Locarno piace e torna a crescere

SwissTXT / red

14.1.2022

Per l'Esecutivo correranno Bruno Baeriswil e Mariana Ballanti (UDC), Kevin Pidò (Indipendente), Maila Santoni, Ugo Labovic e Bruno Buzzini (Lega)
Immagine d'illustrazione
archivio Ti-Press

Dopo cinque anni di lieve decrescita, la popolazione aumenta e torna a scegliere Locarno come città dove vivere. Una tendenza che, per il Municipio, potrebbe essere legata al potenziamento del trasporto pubblico e al collegamento ferroviario veloce.

SwissTXT / red

14.1.2022

Le cifre parlano di una città che ha cambiato marcia. Nel giro di un anno si è registrata un'inversione di tendenza per quanto riguarda la popolazione, e la situazione è fotografata dai numeri: nel 2020 gli abitanti erano 16'030 e nel 2021 16'405. Un aumento del 2,3%.

«È un dato che indubbiamente ci rallegra e che ripaga l’intera amministrazione degli sforzi profusi nell’offrire – seppur in tempi complicati – servizi di qualità, nonché una città sempre più accogliente», ha detto ai microfoni della RSI il sindaco Alain Scherrer.

Più trasporti e distanze ferroviarie accorciate: l'aumento di popolazione potrebbe essere legato anche a questi fattori. E ad altri, come l'aumento di strutture per bambini e servizi extrascolastici, o quelle per la popolazione anziana. Intanto, scorrendo le cifre, salta all'occhio anche un lieve aumento delle nascite, da 100 a 107, e un lieve calo dei decessi.

La stragrande maggioranza di chi ha scelto Locarno come città in cui abitare ha deciso di domiciliarsi ed è ticinese. quindi si presume arrivi da altri comuni.

In aumento le case secondarie dei confederati

A farla da padrone, invece, su un altro fronte statistico sono i confederati. E parliamo di abitazioni secondarie. Se nel 2020 erano 1'992, nel 2021 sono aumentate di 166 unità. E nella quasi totalità si tratta di case di residenza di persone confederate.

Ultima nota, il numero di donne rispetto a quello degli uomini. In questa classifica arrivano prima le signore, che sono oltre mille in più.