Meteo

Le montagne ticinesi imbiancate dalla neve 

Swisstxt / Red

3.12.2022

Immagine simbolica (archivio).
Immagine simbolica (archivio).
© Ti-Press / Pablo Gianinazzi

Il fine settimana porta con sé un peggioramento delle condizioni meteo e un importante carico di neve.

Swisstxt / Red

3.12.2022

Le precipitazioni interesseranno, oltre a sabato, domenica e lunedì, riporta la RSI.

È stato un sabato molto nuvoloso e da metà giornata erano previste nevicate a 800 metri, con un rialzo a 1000-1500 metri dalla serata, a partire dal Sottoceneri. 

A metà mattina MeteoSvizzera ha condiviso su twitter un'immagine dell'evidente limite delle nevicate a 1100 metri, sopra Leontica.

Previsti entro sera, sopra i 900 metri, circa 1-5 cm di neve fresca e fino a 5-10 cm sopra i 1300 metri.

Una domenica coperta

Anche la giornata di domenica, stando alle previsioni, sarà coperta e nebbiosa, con altre precipitazioni, soprattutto tra il Sottoceneri e la Vallemaggia. Le nevicate in Engadina saranno più deboli.

Il limite per la neve rientrerà tra i 1200 metri e i 1500 metri, toccando i 1000 metri in Vallemaggia. Sopra i 1500 si avranno entro sera circa 10-15 cm di neve fresca e ben 30 cm nella zona della Vallemaggia, stando alle previsioni ricordate dall'emittente di Comano. 

Lunedì il limite delle nevicate sarà a circa 1200 metri. 

Gelate tardive in Svizzera

Intanto, dopo l'estate da record, anche l'inverno continua a presentare temperature inusuali. Lo mostra la tardività con cui le gelate stanno arrivando in Svizzera. 

«Finalmente il gelo è arrivato durante la notte a Zurigo-Fluntern. Si tratta della terza data più tardiva dall'inizio delle misurazioni nel 1931. Il giorno più tardivo è stato il 9 dicembre 2014», ha scritto MeteoSchweiz su twitter venerdì.

«Dall'inizio della stagione fredda, a Neuchâtel e a Basilea il gelo non è ancora arrivato», ha sottolineato. 

Potete trovare rapidamente le previsioni di MeteoSvizzera per i prossimi giorni sulla nostra pagina specifica, cliccando qui.