Posti persi in Ticino, l'Ufficio di statistica corregge le cifre al ribasso

10.3.2021

Immagine d'illustrazione
Ti-Press

Errata corrige dell'Ufficio federale di Statistica (UST), che rivede al ribasso il dato annunciato lo scorso 26 febbraio per il numero dei posti di lavoro persi in Ticino. Lo riferisce la RSI

10.3.2021

Sono 4'158 e non 10'000 i posti di lavoro persi in Ticino nel 2020. Lo segnala lo stesso Ufficio federale di statistica (UST) dopo aver riscontrato un errore nel trattamento dei dati comunicati lo scorso 26 febbraio. La perdita nell’ultimo trimestre è di 2'800 impieghi.

La correzione verso il basso del crollo degli impieghi in Ticino nell'anno della pandemia era attesa visto che sabato sul sito dell'UST era comparsa una nota che indicava che il numero comunicato il giorno precedente era inesatto.

Le correzioni comunicate oggi riguardano le strutture ospedaliere del canton Ticino, con conseguenti ripercussioni sui diversi valori aggregati.

Il calo annuo corrisponde ora a un -1.8% che resta la perdita più accentuata di tutta la Confederazione ma è meno della metà di quel -4,4% annunciato settimana scorsa.