"Prima i nostri": bocciatura

SwissTXT

21.2.2018 - 19:09

Il Gran Consiglio ticinese -con 44 voti favorevoli di PLR, PS e parte del PPD, 32 contrari di Lega e UDC e 2 astenuti- ha bocciato la legge di applicazione di "Prima i nostri".

"La preferenza indigena viola grassamente sia il diritto federale che l'accordo internazionale sulla libera circolazione", ha tuonato la prima relatrice del rapporto di maggioranza Sabrina Gendotti (PPD). Una posizione che il Gran Consiglio ha fatto sua. Restano da votare tutte quelle modifiche legislative che mirano a mettere nero su bianco una prassi sostanzialmente già esistente, ovvero la preferenza indigena nel settore pubblico e parapubblico.

Tornare alla home page

SwissTXT