Moncucco

La Clinica Luganese presenta il rapporto d'esercizio 2021

Swisstxt

29.4.2022 - 16:46

La Clinica Luganese Moncucco in una immagine d'archivio
Ti-Press

Questo venerdì la Clinica Luganese Moncucco ha presentato il resoconto del suo esercizio per il 2021, anno caratterizzato da circa 6'700 pazienti ricoverati e più di 22'000 casi trattati ambulatorialmente nei sei centri di competenza della Clinica.

Swisstxt

29.4.2022 - 16:46

A questi, riferisce il rapporto, si sommano più di 33'000 casi gestiti negli ambulatori specialistici e nei servizi diagnostici della Clinica. L'utile di esercizio di 2,6 milioni di franchi è inferiore a quello di prima della pandemia ma superiore a quello del 2021, come reso noto dalla RSI.

Malgrado i persistenti vincoli posti agli spostamenti e all’accesso alla struttura, è stato possibile garantire in piena sicurezza a 224 collaboratrici e collaboratori, l’avvio o la continuazione di un percorso di formazione.

Uno degli ospedali svizzeri ad aver curato più casi Covid

Per quanto riguarda il Covid, la Clinica è stata in prima linea fin dalla fine del febbraio 2020. L’impegno, proseguito per tutto il 2021, l'ha portata ad essere uno degli ospedali svizzeri che ha curato più casi Covid, permettendo così di maturare un’esperienza che anche in futuro sarà preziosa per la gestione delle malattie trasmissibili e dei pazienti gravi che necessitano il supporto delle cure intense.

La struttura ha inoltre fatto sapere che ha potuto raggiungere alcuni significativi traguardi, tra i quali: «la certificazione quale Centro per la traumatologia dell’anziano, unico centro in Ticino e uno dei pochi in Svizzera; il rafforzamento dell’offerta oncologica in particolare per il trattamento dei tumori del tratto gastrointestinale e con l’integrazione di una specialista in genetica medica; la realizzazione di nuovi spazi per il Pronto soccorso, aperto 24/24; il rafforzamento delle competenze già presenti in Clinica nel campo della cardiologia e della neurologia; il riconoscimento quale centro di specializzazione per infermieri in cure intense».

L'acquisto della Clinica Santa Chiara

Il presidente del Consiglio di amministrazione, Mauro Dell’Ambrogio, ha evidenziato che «nel 2021, al perdurante impegno nella gestione ospedaliera degli ammalati di Covid, si è aggiunta l’acquisizione della Clinica Santa Chiara a Locarno. Sfide che hanno messo alla prova, in misura straordinaria, le capacità dei nostri collaboratori e dei nostri organi direttivi. Oggi la situazione è chiarita ed è stato possibile gettare le basi per una semplificazione dell'assetto societario e patrimoniale, grazie alla buona volontà di tutte le parti coinvolte. Entro la fine del 2022 Moncucco e Santa Chiara, continuando a presentarsi ciascuna sotto il proprio nome, potranno funzionare pienamente come gruppo».

Swisstxt