Tanta voglia di vacanze: chi in Svizzera e chi ha voglia di mare

SwissTXT / pab

11.6.2020

Una donna sfoglia un catalogo per scegliere le sue vacanze.
archivio Ti-Press

C’è tanta voglia di vacanze in Ticino e, anche se i numeri non sono ancora importanti, con le prime prenotazioni le agenzie viaggi vedono finalmente uno spiraglio di luce all'orizzonte.

«È un primo segnale di ripresa che, naturalmente, ci fa ben sperare. Ed è anche positivo», dichiara alla RSI Gaby Malacrida, portavoce di M-Travel, che aggiunge: «È chiaro però che fino ad oggi abbiamo annullato viaggi e rimborsato clienti per un importo che per l’intero gruppo raggiunge i 700 milioni di franchi».

«Siamo di giorno in giorno più confrontati a richieste di interesse da parte della clientela che desidera ritrovare la normalità, soprattutto adesso in previsione delle vacanze estive», gli fa eco Giancarlo Leonardi, delegato della Federazione svizzera viaggi.

Alcune delle mete scelte

Molti svizzeri trascorreranno le vacanze all'interno dei nostri confini, ma per tanti sembra essere tornata la voglia di mare. «In questo momento notiamo un leggero segnale di ripresa per destinazioni come l’Italia, Grecia, Cipro e anche Portogallo», precisa Gaby Malacrida.

Ci vorranno probabilmente un paio di anni per riassorbire gli effetti di una crisi senza precedenti che ha pure trasformato il lavoro degli operatori turistici. «La clientela oggi chiede rassicurazioni. È questo il nostro compito, in base alle informazioni delle quali disponiamo, e che peraltro cambiano continuamente».

Ticino e Grigioni giorno per giorno

Tornare alla home page