Zecche in aumento in Ticino

SwissTXT / pab

13.6.2020 - 18:30

Immagine d'illustrazione
Keystone

Le zecche sono presenti anche in Ticino e, anche se il Cantone non è considerato zona a rischio, il loro numero sta aumentando.

Nonostante la specie che popola il Sud delle Alpi non trasmetta la meningo-encefalite, può comunque portare alla borreliosi nel 26% dei casi.

Come si può fare per eliminare questo parassita, presente anche in contesti urbani? Secondo la biologa dell'Istituto cantonale di microbiologia Simona Casati «bisogna tagliare l'erba e tenere pulito. Se invece il parco giochi o il giardino si trovano vicino al bosco c'è poco da fare, perché gli animali trasportano le zecche», ha spiegato ai microfoni della RSI.

Il perché di questo aumento

L'aumento del numero dei parassiti, sempre secondo la biologa, è da ricondursi al fatto che «molti pascoli non vengono più utilizzati e il bosco li ha riconquistati. Quello è tutto territorio per le zecche. Inoltre hanno un ciclo di vita più lungo e questo vuol dire che ci sarà una popolazione più grande».

«Non è la zecca che cerca l'animale. La zecca rimane in attesa, e quando passa un animale o un uomo si aggrappa e si nutre», ha concluso Casati.

La prevenzione ideale consiste nell'utilizzo di pantaloni lunghi e di un repellente, senza dimenticarsi di controllare corpo e vestiti al rientro da una passeggiata.

Tornare alla home page

SwissTXT / pab