Manifestazione

50 anni di suffragio femminile: donne socialiste a Unterbäch

vs, ats

5.6.2021 - 17:32

Ruth Dreifuss e Simonetta Sommaruga a Unterbäch (VS).
Keystone

Le donne di Unterbäch, in Vallese, votarono per la prima volta nel 1957 e non a caso il villaggio alto vallesano è stato scelto oggi dalle donne socialiste per celebrare il 50° anniversario dell'introduzione del suffragio femminile in Svizzera (1971).

vs, ats

5.6.2021 - 17:32

Un'ottantina di donne PS erano presenti alla manifestazione in cui sono intervenute diverse oratrici. L'ex consigliera federale Ruth Dreifuss ha parlato della «lunga lotta per i diritti delle donne» e Simonetta Sommaruga, responsabile del Dipartimento federale dell'ambiente, dei trasporti, dell'energia e delle comunicazioni, di «lotta femminista per conservare i nostri mezzi di sussistenza».

La copresidente del Partito socialista svizzero Mattea Meyer e le copresidenti delle Donne socialiste svizzere Tamara Funiciello e Martine Docourt hanno tenuto discorsi sullo stesso tema: «Tempo, denaro, rispetto – ieri, oggi e domani!

Il programma del pomeriggio si è concluso con l'azione «Noi votiamo!»: le partecipanti hanno formato un corteo guidato da Germaine Zenhäusern, figlia della prima donna svizzera a votare nel 1957 nel villaggio dell'Alto Vallese, e hanno depositato la loro busta di voto per il voto del 13 giugno in una cassetta delle lettere.

Il 3 marzo 1957, quattordici anni prima del diritto di voto a livello federale, 33 delle 86 donne della comunità di Unterbäch osarono andare alle urne. Per ragioni legali, misero la loro busta in un'urna separata. Questo atto ribelle e simbolico ebbe luogo anche a Monthey, Martigny-Bourg e Sierre. Ma a Unterbäch viene ancora ricordato e il suffragio femminile viene regolarmente celebrato.

vs, ats