Primo Agosto: Berset loda il compromesso e la solidarietà della Svizzera

ATS

1.8.2019 - 13:07

Alain Berset loda il compromesso e la solidarietà tipicamente elvetici
Source: KEYSTONE/PATRICK STRAUB

La Svizzera si è costruita su una solida cultura del compromesso e della solidarietà. È quanto ha sottolineato il consigliere federale Alain Berset nel suo discorso per la festa nazionale tenuto giovedì a Yverdon-les-Bains, nel Canton Vaud.

Questi due valori, ha aggiunto Berset, hanno permesso al padronato e ai sindacati di proporre una riforma del secondo pilastro.

Per il ministro dell'interno, la Svizzera è la terra del compromesso e non di uno pseudo-dialogo attorno a posizioni massimaliste e cocciute.

«La democrazia diretta elvetica ci rende unici»

Secondo il Friburghese, la solidarietà e la ricerca del compromesso necessitano di coraggio. A suo avviso, la democrazia diretta elvetica «ci rende unici». Ogni volta i compromessi raggiunti dopo lunghi dibattiti fanno avanzare il Paese.

Berset ha anche ricordato gli eventi «importanti» che hanno contraddistinto l'anno 2019: in particolare il progetto di riforma del secondo pilastro, lo sviluppo di un sostegno per coloro che non ritrovano un lavoro dopo un periodo in disoccupazione e l'approvazione del progetto di riforma fiscale e del finanziamento dell'AVS.

Tornare alla home page

ATS